GIORNATA MONDIALE SULLA CONSAPEVOLEZZA DELL’AUTISMO

“Essere autistici non significa non essere umani, ma essere diversi. Quello che è normale per altre persone non lo è per me e quello che ritengo normale spesso non lo è per gli altri. In un certo senso sono mal “equipaggiato” per sopravvivere in questo mondo, come un extraterrestre che si sia perso senza un manuale per sapere come orientarsi. 
Ma la mia personalità è rimasta intatta. 
La mia individualità non è danneggiata. 
Ritrovo un grande valore e significato nella vita e non ho desiderio di essere guarito da me stesso. Concedetemi la dignità di ritrovare me stesso nei modi che desidero; riconoscete che siamo diversi l’uno dall’altro, CHE IL MIO MODO DI ESSERE NON È SOLTANTO UNA VERSIONE GUASTA DEL VOSTRO. Interrogatevi sulle vostre convinzioni, definite le vostre posizioni. Lavorate con me per costruire PONTI tra noi.” ( Jim Sinclair, 1998, Co Fondatore Autism Network International)


Oggi 2 aprile ricorre la giornata mondiale sulla consapevolezza dell’Autismo. 
Tale giornata è stata proposta all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, approvata il 1° novembre 2007 ed adottata il 18 dicembre del medesimo anno. E’ una delle giornate ONU ufficiali della Salute.
Lo scopo dell’istituzione di tale giornata è riunire le singole Associazioni ed Organizzazioni che si occupano di autismo al fine di indurre tra di esse una collaborazione nel campo della ricerca, diagnosi, trattamento e lotta allo stigma. 

Il Te.R.P. in autonomia e in un’ottica di piena collaborazione con tutti gli specialisti coinvolti, effettua una valutazione delle aree di funzionamento e realizza un progetto riabilitativo individualizzato al fine di raggiungere obiettivi che permettano agli utenti di raggiungere una buona qualità della vita. 

Commissione Albo Tecnici della Riabilitazione Psichiatrica; Ordine TSRM-PSTRP Sassari